FederMobili

Chi Siamo

FEDERMOBILI provincia di VARESE rappresenta e tutela gli interessi dei rivenditori di mobili ed arredamento. Aderisce a Confcommercio Uniascom Provincia Varese ed è un’articolazione territoriale di FEDERMOBILI Nazionale. Suo compito è di tutelare i propri associati, comprendendone le esigenze, incoraggiandone la collaborazione, proponendo efficaci soluzioni alle problematiche di comune interesse.

Mission

Federmobili provincia di Varese si sviluppa lungo due direttrici essenziali:

  • attività istituzionale in senso stretto: rappresentanza di categoria e relazioni politico-sindacali
  • servizi alle imprese
I due campi sono strettamente correlati tra loro: i servizi risultano infatti strumento indispensabile per dare efficacia alle relazioni sindacali e alla vita associativa; queste ultime rappresentano spesso la leva essenziale per avviare nuove iniziative di settore. L'attività istituzionale, in linea con la missione statutaria propria di Federazione nazionale di settore, si concretizza in prima istanza nella rappresentanza di categoria, sia con le istituzioni pubbliche, sia con le organizzazioni rappresentative di altri soggetti sociali operanti sul mercato.

Tale attività viene condotta attraverso una serie di iniziative a carattere sindacale, tese a professionalizzare il settore, migliorare la trasparenza e la correttezza dei rapporti produzione/distribuzione/consumo, rafforzare lo spirito associazionistico della categoria e la collaborazione tra i vari attori della filiera.

In questo contesto si inseriscono i principali progetti fino ad oggi realizzati: protocollo di intesa Federmobili e Assarredo Federlegno-Arredo per l'applicazione della scheda-prodotto, stesura dei contratti tipo, partecipazione ai lavori per la definizione dei rinnovi del contratto collettivo nazionale del lavoro di categoria, collaborazione con Confcommercio e Ministero delle Finanze relativa agli studi di settore.

Proseguendo lungo questa direttrice, si sviluppa l'attività attuale e futura di Federmobili, attraverso il consolidamento delle posizioni raggiunte e i nuovi progetti di costituzione di alleanze all'interno del settore, reti "leggere" nella salvaguardia di tutto ciò che di positivo ha fino ad oggi espresso la distribuzione indipendente, "forti" per l'impatto che possono avere sul mercato, arrivando dove le singole imprese non possono arrivare.